Home rappresenta uno delle tante novità presenti nell’ultimo aggiornamento iOS 10. Questa nuova applicazione permetterà di utilizzare la piattaforma “HomeKit” già presentata nel 2014 con il lancio di iOS 8.

 

image
Grazie ad “Home” sarà possibile configurare, gestire e controllare le apparecchiature smart semplicemente dal tuo iPhone, iPad o Apple Watch. Gli accessori possono essere gestiti individualmente o essere raggruppati in scenari (ad esempio “Salotto”, “Cucina” ecc.) ed essere controllati da Siri. Oltre ad offrire un servizio di domotica classica, sarà possibile applicare determinate configurazioni ad orari prestabiliti o quando si verificano alcune condizioni (che si spengano le luci quando uscite di casa, si accenda il condizionatore quando uscite dall’ufficio, quando ci si sveglia le persiane si alzino e l’allarme si disinserisca) attivando l’Automazione.

image

Se fino ad un anno fa i produttori non volevano abbracciare una certificazione MFI (Made for iPhone) che avrebbe comportato obblighi e costi in un mercato ancora poco sviluppato, ora molte aziende vogliono rendere i propri prodotti compatibili (alcuni addirittura in esclusiva con Apple).
Il fatto che Apple, ma non solo (Google, Amazon ecc), abbiano investito moltissimo sulla domotica, ci fa pensare che il futuro della domotica stessa vada in questa direzione sempre più “smart”, ma allo stesso tempo facile e soprattutto comoda. La comodità che contraddistingue il colosso di Cupertino è senza dubbio uno dei motivi che ci fa pensare che Apple avrà successo anche in questo campo, sempre più in via di sviluppo; basta pensare che solo nel 2016, oltre 100 articoli di domotica hanno adottato HomeKit e i più grandi costruttori americani già stanno percorrendo questa strada.
E voi cosa ne pensate? Vi incuriosisce o vi piacerebbe averla nella vostra abitazione?

image